Centrale Rossano

Un’altra riconversione assurda a devastare il nostro territorio. A Rossano Enel gioca la carta del ‘carbone pulito’, la balla mondiale con cui gli speculatori dell’energia vogliono realizzare l’ennesimo disastro ambientale della nostra regione. Una fabbrica di morte a pochi chilometri dalle case, nel bel mezzo della sibaritide, sulla spiaggia bagnata dal golfo di sibari.

10 tonnellate di CO2, polveri sottili PM 10 e PM 2.5 , Mercurio, Nickel, Piombo, Arsenico, Cadmio, una banchina apposita per 20 navi carboniere da 100.000 tonnellate all’anno e 50 navi da 5.000 tonnellare di ceneri, 25 navi da 5.000 tonnellate di gessi residui del carbone al porto di corigliano, 17.400 tir all’anno da 20 e 30 tonnellate sulla statale della morte, SS106.

Opporsi ora o scappare per sempre.


 

 

 

Leggi tutti gli articoli sulla centrale di Rossano presenti sul sito

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>